Category Archives: cinema in polveriera

Cinema Intrattenimento Anti Capitalista… SI GIRA #7 [dom17]

Cinema Intrattenimento Anti Capitalista …SI GIRA #7
Questa settimana combattiamo.
Come la scorsa.
Contro la limitata visione di film chiusi nell’insieme di film posthollywoodiani.
Contro i films di Nolan,Scorsese e Burton.
Contro films fatti con le limitazioni dei produttori.
E contro le parti ideologiche che alcuni film prendono erroneamente a mio parere nel panorama politico contemporaneo. Un esempio può essere American Sniper ,che è palesemente portatore di una visione reazionaria condivisa sia da regista che dai produttori,escludendolo da una visione cinematografica in senso stretto. In parole semplice,un idea che mostra un’altra idea è un nano che sale su un altro nano.
Noi invece, essendo le persone serie che in questi 5 anni abbiamo dimostrato di essere, andiamo alla ricerca dei giganti. Del cinema che sia solo cinema. Del cinema che con pochi soldi tenta di donare al Mondo del Cinema una scena di uno zombi che combatte contro uno squalo.
La citazione a American Sniper di Clint Eastwood è calzante. Diciamo che il nostro CIAC di questa settimana tenta di ricordare , alla testa ora bianca di Eastwood,che tutto ciò che è stato il cinema americano è stato grazie alle nostre innovazioni tecniche ,sia nel genere (splatter,commedia rosa,western) che nella formazione di stile di regia di molti registi americani.
A partire da Tarantino.
Basti ricordare Mario Bava quando con Reazione a Catena teorizzò lo splatter.
Oppure quando in un sequel bastardo (diciamo spurio) di Zombie di Romero, Fulci inserì una scena che dopo Tarantino rubò per inserirla nel suo A prova di Morte. Scena che, per chi avrà inteso, riecheggia molto anche di Bunuel e di UNA GRANDE CONSAPEVOLEZZO NELL’USO DELL’IMMAGINE.
O ancora l’inquadratura di un foro di un proiettile nel costato di un attore che lascia vedere in lontananza il pistolero con la pistola fumante. Utilizzato anche in “La morte di fa bella”,è in verità presa da Apocalispe Domani di Antonio Margheriti ,film che Margheriti usò per sfruttare il successo di Apocalipse Now di Coppola.
Sempre senza prendere nessun risvolto politico o anche solo ideologico che non fosse mirato all’Arte.
Cosi come La Polveriera.
Senza scocciarvi oltre, anche se potrei, rimando curiosità ed approfondimenti sul tema, in sede CIAC.

DALLE 12.OO ALLE 13.3O “ZOMBI 2” di Lucio Fulci

PRANZO FAGGIOLATA ALLA BUD SPENCER CON IL RECUPERO DI UNA MAGNIFICA ROSTICCERIA tra primo e secondo film.

DALLE 13.3O ALLE 15.OO “APOCALYPSE DOMANI” di Antonio Margheriti
DALLE 15.OO ALLE 16.4O “CANI ARRABBIATI” di Mario Bava
DALLE 16.4O ALLE 18.2O “IL PIANETA PROIBITO” con MACHINE FUNK
DALLE 18.20 ALLE 2O.OO INSONORIZZAZIONE MACHINE FUNK di “AELITA”
(FILM SCIFI PRODUZIONE SOVIETICA)

Vi aspettiamo in questa grande rivalorizzazione concreta delle nostre radici, sincero apprezzamento per la patria ,ma soprattutto d’incontro e presa bene con tanto CIAC in testa.

C.I.A.C. #6

CIAC #6
Cinema Intrattenimento Anti Capitalista …SI GIRA #6
La polveriera sotto sgombero non si arrende e continua ad offrire qualità.
Anche questa domenica 4 films, tema : L’ESASPERAZIONE. O meglio la sclerata.In termini secchi.
Con questo CIAC, vogliamo far vedere che forme può assumere l’urlo interiore dell’anima che muove la madre con tre bambini a sbattere violentemente la bottiglia sul tavolo. Vogliamo contare in quanti modi si possono rompere i piatti. Quindi ,continuando a valvolare ,abbiamo impostato cosi l’esperienza di questa domenica:
LA SKLERATA PUO’ ESSERE :
-GLORIOSA
-MOTIVATA
-INTERROTTA (IDENTICAMENTE AL COITO!!)
-FATALE
In ordine cronologico daremo spazio, sul muro della nostra amatissima Polveriera, ai lavori dei migliori registi I-TA-LI-ANIIIII *con la voce del Ducs* . Li citiamo per rispetto alla loro memoria: RENATO CASTELLANI,LUIGI ZAMPA,DINO RISI,SERGIO CORBUCCI.
Non vi tengo più sulle spine
DALLE 17.OO ALLE 18.5O “DUE SOLDI DI SPERANZA”
DALLE 15.OO ALLE 16.5O “GLI ANNI RUGGENTI”
DALLE 19.OO ALLE 2O.4O “IN NOME DEL POPOLO ITALIANO”
DALLE 21.OO ALLE 22.4O “CHE C’ENTRIAMO NOI CON LA RIVOLUZIONE?”

Se amate UGO TOGNAZZI, VITTORIA GASSMAN, PAOLO VILLAGGIO o VINCENZO MUSOLINO (CHI?!?!) VINCENZO MUSOLINO,un talento d’uomo, proiettiamo il suo film d’esordio come primo film, un talento soprattutto per essere nato e morto lo stesso giorno. Il 9 maggio. MA SOPRATTUTTO NON MANCATE SE AMATE LA POLVERIERA ,dimostrando solidarietà nei confronti di un posto che può offrire ancora tanto CIAC,potremo farci ancora sentire. Anche se ci porteranno all’esasperazione, in tutte le sue forme.
. N’ABBRACCIO CIRCOLARE.

Proiezione “Cielito Rebelde – Voci dal Messico resistente” Venerdì 19 Novembre

“Un viaggio nel Messico che resiste al neoliberismo. Voci da una terra in cui non ci si rassegna, dove immaginare un mondo che include altri mondi non è un semplice slogan ma una reale e costante pratica quotidiana”
Venerdì 19 Novembre in Polveriera:
• ore 17,30: Proiezione e presentazione di “CIELITO REBELDE Voci dal Messico Resistente” 
• dalle ore 20 aperitivo&musica a cura del Collettivo Ska Galileo

CINERIERA: proiezione “Belluscone, una storia siciliana” (GIO 28 Maggio)

 Presenta: “Belluscone: una storia siciliana”, un film di Franco Maresco

Con: Tatti Sanguineti, Salvatore De Castro (Erik), Vittorio Ricciardi 
Formato: Digitale 16:9 colore e bianco e nero

Lingua: Italiano, siciliano
La proiezione sarà introdotta e commentata dall’aiuto regista Francesco Guttuso ospite per l’occasione.
Inizio proiezione ore 20.30

Info e programma QUI

Il critico cinematografico Tatti Sanguineti arriva a Palermo per ricostruire le vicissitudini del film mai finito di Franco Maresco: “Belluscone, una storia siciliana”. Il film che avrebbe voluto raccontare il rapporto unico tra Berlusconi e la Sicilia, attraverso le disavventure di un impresario di cantanti neomelodici e organizzatore di feste di piazza palermitano, Ciccio Mira: imperterrito sostenitore di Berlusconi e nostalgico della mafia di un tempo. E dei cantanti Erik e Vittorio Ricciardi alla ricerca del successo che decidono di cantare insieme nelle piazze palermitane la canzone creata dal primo dal titolo “Vorrei conoscere Berlusconi.

Il film racconta la storia di tre fallimenti, quello politico ed umano di un Berlusconi ormai sul viale del tramonto; quello dello sfortunato e pasticcione Ciccio Mira radicato in una vecchia cultura dura a morire e infine quello artistico del regista, che sceglie di eclissarsi dopo aver capito l’inutilità dell’ennesima battaglia contro i mulini a vento della politica in un’Italia che nella cultura berlusconiana si è a lungo riconosciuta e probabilmente continua a riconoscersi.

CINERIERA – il cinema in Polveriera: proiezione di “Fate la rivoluzione senza di noi”

La Polveriera inaugura lo spazio cinema con un film cult girato nel 1970 da Bud Yorkin con Gene Wilder, Donald Sutherland, Hugh Griffith, Orson Wells.

Titolo originale: Start the Revolution without Me. Commedia, durata 91′ min. – USA 1970

– Verso la metà del settecento, alla corte di Luigi XVI, due coppie di gemelli nati da famiglie di diversa estrazione sociale vengono scambiati fra di loro. Le vite dei quattro neonati incroceranno nuovamente i loro destini insieme al destino della Francia allo scoppiare della Rivoluzione del 1789.

Farsa storica di quelle che diventeranno poi classici della comicità grazie a Mel Brooks, “Fate la rivoluzione senza di noi” riprende parodizzando il tema di alcuni romanzi sulla rivoluzione francese già portati sul grande schermo, come “Il racconto delle due città” di Dickens o “I fratelli corsi” e “L’uomo dalla maschera di ferro” di Dumas (padre).

<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>

La proiezione inizierà alle ore 20.01 puntuale
e sarà accompagnata da stuzzichini e bibite fresche.
Cibo a offerta libera, bere a prezzi popolari,
e chiaramente ingresso libero.