Archivi tag: dibattiti

La guerra dei meme – presentazione con l’autore + cena benefit

A questo link trovate la registrazione dell’incontro, grazie a Radio Wombat Firenze

Presentazione “La Guerra Dei Meme” di e con Alessandro Lolli 22/3/2018

Dalla quarta di copertina:

“I meme da anni si vanno imponendo come forma di comunicazione umoristica di un’intera generazione. Cosa ci dice questo fenomeno del mondo che viviamo?

A partire da una scienza, la memetica, nata 40 anni fa con Richard Dawkins e poi andatasi dissolvendo, il meme si presenta a oggi come dispositivo linguistico, anzi come linguaggio vero e proprio, con codici e obiettivi determinati.

Un saggio, quindi, fatto per raccontare cos’è a oggi il meme, indagando proprio l’evoluzione di questo linguaggio, nelle sue funzioni, nei suoi fondamenti culturali, intrecciando storia, semiotica e politica, passando per community di memers, Alt-right e Donald Trump, gruppi di nerd e sottoculture. Il meme diventa così anche un paradigma attraverso cui leggere il contemporaneo, una forma di comunicazione visiva da interpretare non senza un chiaro sospetto: che il fenomeno non sia, a una più attenta osservazione, al riparo dalla propaganda politica.”

Ne parliamo con l’autore, Alessandro Lolli.

Dopo la presentazione non scappate, cenetta e birrette per sostenere le spese legali della Crepa, sgomberata a Gennaio.

MAR 20 – Presentazione “La Prossima Rivoluzione” di Murray Bookchin

MARTEDì 20 MARZO alle ore 18 in Polveriera

Murray BOOKCHIN
LA PROSSIMA RIVOLUZIONE
Dalle assemblee popolari alla democrazia diretta.
(Bfs Edizioni, 2018)
Con la curatrice Debbie Bookchin, introduce il curatore e traduttore Martino Seniga.

Iniziativa a cura dell’Ateneo Libertario di Firenze.

QUI la registrazione dell’incontro a cura di RadioWombat Firenze

————————————————————————————–
_Murray Bookchin ha speso la vita opponendosi allo spirito rapace del capitalismo del “crescere o morire”.
Gli otto saggi che compongono questo libro rappresentano la sintesi del suo lavoro: le fondamenta teoriche per una società ecologica, egualitaria e democratica, con un approccio pratico alla sua realizzazione. Analizza i fallimenti dei vecchi movimenti per il cambiamento sociale, rilancia la prospettiva della democrazia diretta e, nell’ultimo capitolo, disegna il suo progetto per trasformare la crisi ambientale globale in un’opportunità di superare le stantie gerarchie di genere, razza, classe e nazione, l’occasione di trovare una cura radicale per il “male” che governa il nostro sistema sociale. Ho letto questo libro con emozione e gratitudine, come spesso mi succede leggendo Murray Bookchin. Egli è stato un vero erede dell’Illuminismo, con il suo rispetto per la chiarezza di pensiero e la responsabilità morale, e con la sua ricerca senza compromessi di una speranza realistica._
(Ursula K. Le Guin)

leggi anche: https://www.carmillaonline.com/2018/02/22/murray-bookchin-nuova-prospettiva-xxi-secolo/

Seguirà aperitivo di autofinanziamento per la terza edizione del Festival di letteratura sociale (17-20 maggio 2018) di Firenze
https://www.facebook.com/FestivalPolveriera/

We want the airwaves back! 4 marzo conRadioWombat

Due giorni di eventi e incontri su radio e frequenze liberate per inaugurare la frequenza conquistata da Radio Wombat.
Sabato 3 marzo al CSA nEXt Emerson

Domenica 4 marzo in Polveriera:

dalle 15

  • workshop: Amate Frequenze – Il radioascolto spiegato al chiunque
  • dibattiti e racconti: Le nostre radio – Storie di radio pirata e frequenze liberate.
    Con la partecipazione di: Radio Onda Rossa (Roma), Radio Blackout (Torino), Radio Onda d’Urto (Brescia), RadiogrAMma (Genova), Radio Morgan (Firenze nei primi anni ’80)

dalle 19,30

  • aperitivo di autofinanziamento del wombat
  • DjSet a cura di RadioWombat

Programma completo su https://wombat.noblogs.org

Un dibattito sul consenso (1 marzo ore 17.30) con SdS e NUDM

Studenti Di Sinistra e Nonunadimeno vi invitano ad un aperi-dibattito sul consenso, per ricostruire insieme un significato comune sovvertendo la narrazione dominante nell’accogliente LaPolveriera SpazioComune ed arrivare insieme preparat* all’8 marzo: la rivoluzione è femminista o NON E’!

17:31 DIBATTITO sul CONSENSO
Introduce e coordina Margherita Picchi, Gender Studies
19:31 Aperitivo d’autofinanziamento e parole in libertà

Vi invitiamo a fare passaparola! Fare autoformazione per rompere le barriere di che ci segregano in gruppi isolati è il primo passo: la violenza di genere ed il patriarcato sono problemi di tutt*!

CONSENSO una parola molto sentita nei movimenti femministi e non solo. In televisone, nei tribunali, a lavoro, ogni volta che si stipula un contratto…
Ma cosa significa “Consenso”, qual è la definizione più precisa e allo stesso tempo anche quella più utile per le situazioni in cui questa parola ci serve così tanto?
Sarà quella definizione giuridica? O abbiamo bisogna di un’ altra?
Cerchiamo insieme una definizione parlando anche delle nostre esperienze: Quali sono stati quei momenti in cui non c’era consenso, quando sono andato io oltre, quando invece l’altra persona? E come mai tante volte nella nostra società non realizziamo che in concreto non c’era consenso?
Sarà un momento di riflessione con Margherita Picchi laureata in Gender Studies che ci darà vari Input e modererà il dibattito per arrivare ad una nostra definizione ed avere uno scambio di esperienze e idee.

Due-giorni di arte: incontri, decorAzioni, concerti e confronti

17-18 febbraio. A Firenze, un fine settimana ricco di eventi, arte, incontri e confronti.

“Chi governa dice ‘nessuno tocchi le città’, mentre lo dice però le tocca, e certo non piano, le trasforma, le devasta, limita ogni giorno più lo spazio pubblico nel sogno del controllo totale, gelide vetrine per ospitare capitali, grandi eventi fotocopiati scimmiottando cultura, turisti danarosi e aperitivi replicati indicano la direzione del sogno di qualcuno.
Ma bellezza di Firenze, di Milano e di ogni città è data dall’azione dal basso di chi le vive e le attraversa; le pratiche artistiche di strada hanno una storia lunga e multiforme, di diffusione planetaria, totalmente multietnica e multiculturale.
Non può essere questione di richieste, permessi e burocrazia, non è qualcosa che si può controllare se non per rendere il tutto asettico, triste e falso.
Non ci interessa il dibattito buono/cattivo, e ci repelle ragionare su legale o illegale.
La nostra arte vuole essere pubblica.”

Vogliamo discutere di questo e di altro con artisti e progetti fiorentini, milanesi e di altre città, con il collettivo Wiola Viola, con l’assemblea RibellArti e con chi altri vorrà partecipare. Cercheremo confronti e parallelismi fra luoghi simili e diversi, proveremo a  capire le possibilità di azione ed espansione di reti solidali di scambio e produzione artistica, e tenteremo di analizzare le nuove forme e pratiche d’arte che da qualche anno si vanno sperimentando.
C’è nell’aria un nuovo modo di fare, e ne vogliamo parlare tutti insieme.

ELENCO DEI TAVOLI:

Le nuove forme di produzione e diffusione artistica
// Dove parleremo di diritto d’autore, copyleft, luoghi e freschi modi di (ri)produzione dell’arte contemporanea.
Corrado Gemini (CTRL)
Stefano Bonora (curatore indipendente)
Vincenzo Marrese (artista)
Rocco Qahwa (musicista)
Marco Teatro (artista)
Daniele Gambetta (scrittore)

La repressione nell’arte
// Dove affronteremo l’aspra questione confrontando le esperienze fiorentine con quelle milanesi e di altre città, e dove proveremo a misurare le possibilità reali di una rete solidaristica antagonista.
Domenico Melillo (avvocato e autore)
Angela Ferravante (avvocato)
Andrea Cegna (autore)
Mehstre (artista)

Decor.Azioni
// Dove esporremo e pittureremo.
Piger, Marco Teatro, ivan, Frode, Mister Blob, Stefano e Mattia Bonora, Endone, Mehstre, Mister Caos, Movimento per l’Emancipazione della Poesia, RibellArti crew, Tele Brucio, Jamesboy

PROGRAMMA:

– SABATO 17/2 (@ LaPolveriera SpazioComune)

Ore 16: Tavolo “Le nuove forme di produzione e diffusione artistica”
Ore 18: Presentazione della rivista RibellArti
Ore 20: Aperitivo/cena
Ore 21: Concerti di Iena (Firenze/punk oi) + Nofu (Roma | hc vecchia scuola) + Twinz dj-set (Milano | elettronica in creative commons)
Tutto il giorno: “Decor.Azioni”

– DOMENICA 18/2 (@ Occupazione Viale Corsica)

Ore 15: Workshop di xilografia a tema “Insettario, erbario”
Ore 18: Tavolo “La repressione nell’arte”
Ore 20: Aperitivo/cena
Ore 21: Mimmi & LaPonto dj-set
Tutto il giorno: “Decor.Azioni”

// Gli incontri saranno seguiti da Radio Wombat Firenze. / Sempre sintonizzati.

// Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

“Musica e colore, artisti e cittadini, insieme a Wiola raccontiamo una città diversa. L’arte è comunicazione, è trasformazione, è un processo che istintivamente connette, racconta, evolve il tessuto urbano e sociale. Wiola tocca i muri, li respira insieme a noi, per raccontarci che è solo nella ricchezza delle differenze che si può costruire un modo nuovo di vedere la città: più positiva, accogliente, e soprattutto unita attorno alla convinzione che colorare un muro non può essere un crimine.”

Incontro aperto con Potere al Popolo e Studenti di Sinistra

Titolo: Incontro aperto con Potere al Popolo e Studenti di Sinistra
Luogo: La Polveriera Spazio Comune
Collegamento: Clicca qui
Descrizione: Incontro aperto con Potere al Popolo e Studenti Di Sinistra.

Questo venerdì abbiamo organizzato in Polveriera un confronto con alcuni esponenti della lista Potere al Popolo e alcuni membri dei collettivi universitari fiorentini.
Due soprattutto saranno le tematiche affrontate in questa sede: il sistema universitario (e l’istruzione in generale) e l’uso degli spazi (pubblici e privati).
Ascolteremo le proposte di queste due organizzazioni in materia, cercheremo di rilevare gli aspetti più conflittuali o contraddittori delle lotte in corso, e proveremo a fare affiorare dubbi e problematiche aperte.

Venerdì 26 gennaio, ore 18.00, presso La Polveriera Spazio Comune, in via Santa Reparata 12r.

Invitiamo gli interessati a partecipare e come noi a portare domande e esperienze, visto che l’incontro si svolgerà con la formula della “tavola rotonda”, con largo spazio previsto per un dibattito che ci auguriamo franco e aperto.
Ora inizio: 18:00
Data: 26-01-2018
Ora fine: 20:30