Archivi tag: benefit

PLEASE – Poesia Loquace E Altri Suoni Endemici

🍁 SAVE THE DATE 🍁

Sabato 27 Novembre presso La Polveriera Spazio Comune il MeP presenta “PLEASE – Poesia Loquace E Altri Suoni Endemici“, una serata di poesia e musica organizzata dal movimento ma che conterà l’appoggio e la collaborazione di tante realtà diverse.

Il ricavato della serata sarà indirizzato per contribuire alle spese legali dei membri del MeP che un anno fa sono stati processati con l’accusa di deturpamento e imbrattamento.

La scaletta della serata è la seguente:

⭐ 18.30

Apertura con “Due sorsi di troppo” uno spettacolo di poesia scritta ed interpretata da Giulio Billi con interazioni musicali a cura di Manuel Matera

⭐ 20.00

Cena di autofinanziamento vegan-friendly

⭐ 21.00

Open mic / jam session con un MC d’eccezione. Il palco verrà allestito con più strumenti musicali possibile, invitiamo chiunque abbia voglia di leggere e mettersi in gioco di partecipare!

⭐ 22.30

Sessione live di musica elettronica sperimentale birichina con Sine tecto a.k.a. Maestro Ottani, il Mago Lucertola & i loro scagnozzi

🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂🍂

Cos’è il MeP?

Il Movimento per l’Emancipazione della Poesia, fondato a Firenze nel marzo 2010, è un movimento artistico che persegue lo scopo di infondere nuovamente nelle persone interesse e rispetto per la poesia intesa nelle sue differenti forme.

Il Movimento per l’Emancipazione della Poesia (da ora “MeP”) intende raggiungere il proprio scopo sfruttando ogni canale ritenuto idoneo e mantenendo comunque saldo il rispetto per ogni altra forma d’arte.

Il MeP, nel perseguire i propri intenti, impone l’anonimato ai suoi autori, affinché sia la poesia in quanto tale a essere messa in primo piano piuttosto che i singoli poeti.

Il MeP è aperto a tutti coloro che ne condividano i propositi, che si
riconoscano nel manifesto e che si impegnino ad agire concretamente per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

Sito web del MeP =>  https://mep.netsons.org/

PITTA la POLVE Live Painting

Un'intera giornata di live painting per decorare la nuova fighissima palestra in stanza oblò.

BENEFIT SPESE LEGALI EX-INDIANO OCCUPATO

Venerdì 10 gennaio 2019

dalle 15 fino a notte live painting: porta il tuo pennello e i colori li trovi quà.

dalle 18 musica live con

- Radio Once - street music da Firenze

- Dead Horses - Punk da Bologna

- Jackson Pollok - Lo-fi / Garage / Punk Explosion da Bologna

Bar a prezzi popolari

RISPETTA IL CHIOSTRO
NO DROGHE PESANTI
NO MACHO
NO FASCI
NO SBIRRI

Il 14 dicembre del 2016 veniva sgomberato l’ex Indiano occupato, uno spazio, da anni chiuso, che il 29 ottobre dello stesso anno era stato occupato e, da allora, autogestito, diventando in poco tempo punto di riferimento di aggregazione, socialità e sperimentazione politica per il quartiere e per tutta la città di Firenze.
A tre anni di distanza dallo sgombero quattro compagni si trovano a dover affrontare l’imminente processo.
Tutta la nostra solidarietà va a loro, a loro il benefit della giornata del 10 gennaio, per far fronte alle spese processuali. Accorrete numerosi!

https://www.facebook.com/events/588813155210171/u

UN’IDEA DI COSA FOSSE L’EX INDIANO OCCUPATO?

Dal comunicato dello sgombero:
“In questo mese e mezzo abbiamo tentato di diffondere e far conoscere la storia di un edificio che da più di trent’anni è oggetto di speculazioni da parte delle varie giunte che si sono susseguite. In seguito agli sgomberi dei precedenti tentativi di autogestire lo spazio, l’Indiano è poi stato quasi sempre condannato a rimanere vuoto e in balìa dell’incuria. Proprio per questo avevamo deciso, il 29 ottobre scorso, di restituire alla collettività un edificio immerso nel verde, per farne un luogo di socialità e di aggregazione in cui chiunque potesse esprimersi liberamente. Durante questa breve esperienza tantissimi hanno avuto l’occasione di conoscere l’Indiano: eventi ed iniziative di ogni genere, corsi di lingua e di batteria, concerti, dibattiti e laboratori sperimentali hanno animato e fatto vivere il posto quasi quotidianamente. Con le domeniche dedicate ai frequentatori del parco, ai loro cani e ai bambini eravamo riusciti a collegarci con questi e con gli abitanti dei quartieri popolari limitrofi.
Le serate musicali sono forse state le occasioni che hanno permesso una maggiore aggregazione, offrendo la possibilità a tanti musicisti di potersi esprimere al di fuori dei circuiti commerciali e a tanti giovani di divertirsi senza gli opprimenti divieti che i localini per benestanti e la movida fighetta impongono.
Con i tanti dibattiti, le mense sociali e la costruzione di un’assemblea No Borders volevamo inoltre ribadire la nostra solidarietà ai migranti, agli sfruttati, alle tante vittime del sistema capitalistico che come noi si sentono schiacciati e posti ai margini di questo mondo.
Ma non basterà uno sgombero per metterci a tacere.”

Elettroshock. La storia delle terapie elettroconvulsive e i racconti di chi le ha vissute – 19 Aprile

Venerdì 19 Aprile, dalle ore 18:

Si avvicina il 4° Festival di Letteratura Sociale (dal 16 al 19 Maggio) e cominciano le iniziative di pre-festival!

Ateneo Libertario presenta: “Elettroshock. La storia delle terapie elettroconvulsive e i racconti di chi le ha vissute”, a cura del collettivo antipsichiatrico Antonin Artaud (Ed. Sensibili alle foglie).

A seguire:

CENA BENEFIT TORINO

Open Mic + Jam Session

 

presentaz. STOP AL PANICO manuale di autodifesa legale 15 dicembre

Pensato per chi prende parte a manifestazioni di piazza e movimenti dal basso con approfondimenti sull’autotutela digitale – in collaborazione con hackmeeting – e sul ruolo delle tecnologie biometriche e genetiche. A cura dell’associazione di mutuo soccorso per il diritto di espressione (bo)
 
segue dibattito sugli attuali dispositivi di repressione e sull’annunciato sgombero della polveriera e cena autogestita
 
https://www.facebook.com/events/2187449198169619/

AMASSADA presentaz. della ZAD francese + concerto [14 dicembre]

Negli ultimi anni le rinnovabili sono uno dei settori dell’economia in più forte crescita garantendo enormi profitti e una parvenza ecologica e sostenibile. Nel sud della Francia, a st. Victor, per opporre all’ennesima opera “green” dell’energivoro stato francese, è nata l’Amassada, presidio permanente, occupazione delle terre, luogo di incontro e sperimentazione di questa lotta.

dalle ore 18: discussione sugli interessi dietro le rinnovabili, sull’estensione del controllo sociale tramite certe opere e proiezione del documentario autoprodotto: PAS RES NOS ARRESTA + apericena benefit e concertini con:

COME LE BESTIE (punkhardcore)
ANCORA VIVI (Posthardcore)
DEIAZIONE (Punkhardcore)

presentazione FIRENZE NO COST (10/11)

Première ufficiale di Firenze NoCost, la guida (anti)turistica più pazza che ci sia!
www.nocost.guide
Intervengono: Marco Tangocci, Davide Di Fabrizio, Omar Salif Faye.
Modera: Chiara Ferragni.

 

A seguire i Lamiere propongono un live tendenzialmente futile, tra le fughe di Bach e la foga dei Fugazi.

PROGRAMMA:

ORE 18:
Presentazione del progetto Firenze NoCost. Sarà fresca, allegrotta, frizzante a tratti.

DURANTE:
Live-painting di Marcho (aka Marco Fabri, aka eroico illustratore).

ORE 19.30:
Ci abbracciamo, ci baciamo. Ci fate i complimenti per un libro non ancora letto. Noi firmiamo copie, scriviamo dediche, lasciamo contatti.

ORE 19.30:
Si va dillà che Chef Probo (aka Davide di Fabrizio, scrittore a tempo perso) ci prepara un aperitivo-cena fiorentino che più fiorentino di così ‘un si pòle: Patè di Fegatini con Cubo di arancia aromatica; e a seguire la sua Ribollita Nobilitata. Ubriachiamo il tutto con il Camillo Negroni Cocktail.
ORE 21:
Glorioso live dei La-mi-e-re.

ORE 22:
Dj set brazil-elettro-funk di Lorenzo aka Bombo Diggei.

ORE 23.30
Sgomberiamo (senza gendarmi e senza pennacchi) e spolveriamo La Polveriera Spazio Comune, che è uno spazio comune.

***

Tutto a ingresso gratuito. Bar e cena a prezzi popolari.

RIDERS on the STORM – con Riders Union Firenze [12-10]

La prima Festa dedicata ai Riders di Firenze per la presentazione del progetto RIDERS UNION FIRENZE (RUF) e autofinanziamento dell’Angolo Riparazioni e Spazio Sociale.

dalle ore 19 Aperitivo di autofinanziamento del progetto e dell’angolo riparazioni

a seguire:

LINE UP
DJ QAHWA & MODER (Machine Funk) dj set
Leonessi (Machine Funk) live set

Street Fighterz per Afrin /// 21 Giugno

STREET FIGHTERZ per Afrin @ La Polveriera Spazio Comune

In occasione della presentazione di StreetBook Magazine #8 Three Faces organizza un evento di solidarietà a tutto tondo, condito da ottima musica, live painting e performance dal vivo.

Si partirà alle 17.30 con un live painting ad opera di vari artisti sia interni all’associazione Three Faces, sia street artist del panorama fiorentino, sia chiunque si proponga attraverso una call pubblica che sarà lanciata a breve. I quadri prodotti durante il pomeriggio verranno messi all’asta il giorno seguente durante la festa che si terrà alla Facoltà di Agraria, con il ricavato che sarà interamente devoluto per i combattenti di Afrin.

Per tutto il pomeriggio saranno a disposizione birre e bevande fresche, accompagnate da una selezione Reggae, Ska, Hip-hop, Dancehall, Jungle e bass music in generale (J’n’B selection).

Verso le 20 partirà poi un aperitivo di finanziamento per la stampa del free-press StreetBook Magazine.

Per finire si terrà la presentazione del numero 8 della rivista, accompagnato da una lettura di Chiara Francioni su un racconto inserito nel magazine.

Evento realizzato in collaborazione con: Progeas Family e Da Firenze ad Afrin.

CALL FOR AFRIN /// CALL FOR ARTISTS

Essendo rimasti particolarmente colpiti dalla situazione che sta vivendo Afrin negli ultimi mesi – oscurata quasi completamente dai media nazionali e giunta alla nostra attenzione anche grazie all’occupazione della Facoltà di Architettura organizzata dal comitato Da Firenze ad Afrin lo scorso marzo – abbiamo deciso, nel nostro piccolo, di dare un contributo concreto a chi sta combattendo per la propria libertà contro gli invasori Turchi. Nei fronti resistenti sono arruolati anche tanti ragazzi della nostra età, che spontaneamente hanno deciso di unirsi e rischiare la propria vita per una giusta causa. Abbiamo deciso quindi di organizzare, all’interno dell’evento di presentazione della nostra rivista, una giornata di live painting benefit, cui può partecipare chiunque, per raccogliere dei fondi da devolvere interamente ai combattenti di Afrin tramite un’asta dei lavori prodotti.

A CHI CI RIVOLGIAMO: a te che disegni.

PER COSA: vogliamo chiamare alle armi pittori, illustratori, collage-artist e chiunque si voglia cimentare nella produzione di un’opera con l’intento di metterla all’asta nei giorni successivi durante una festa organizzata da Progeas Family e Da Firenze ad Afrin. Noi forniremo il supporto sul quale dipingere (tavole di dimensione approssimativa di un A3). Dato che la tecnica artistica è completamente libera portate i vostri colori o il vostro materiale. Tutto il ricavato sarà devoluto ai combattenti di Afrin.

QUANDO: giovedì 21 giugno dalle 17:30 alle 22:30 durante l’evento “Street Fighterz per Afrin”.

DOVE: LaPolveriera SpazioComune.

PERCHE’: Perché riteniamo sia giusto non dimenticarci di ciò che sta succedendo in Siria, e ridare forza e vigore a chi in questi giorni sta rischiando la vita per la libertà di un popolo, rinnovando il nostro moto di sdegno verso un conflitto di cui non si riesce a intravedere la fine.

Se vuoi partecipare, scrivici in privato sulle pagine Three Faces o StreetBook Magazine (o alla mail threefacespublish@gmail.com) per confermare la tua adesione! Ti chiediamo la cortesia, per motivi organizzativi, di confermare la tua presenza non oltre il 19/06.