Category Archives: Antipro

Il 26 febbraio 2020 abbiamo lanciato una campagna antiproibizionista, lanciata con un’assemblea in cui si è discusso collettivamente sul tema dello spaccio e dell’emarginazione nel complesso di Sant’Apollonia, specchio di una situazione diffusa in tutto il quartiere di San Lorenzo.

DRUG CHECKING – Utilità, strumenti e tipologie di analisi (intervista a Elisa Fornero a cura di Altrestrade)

Il drug checking è un servizio che prevede l’analisi chimica delle sostanze stupefacenti e una consulenza di un operatore specializzato sugli effetti e sui rischi che derivano dall’assunzione, con lo scopo di dare al consumatore gli elementi per una scelta più consapevole ed informata nell’interesse di una maggiore salute e sicurezza.

L’intervista a cura del gruppo Altrestrade ad Elisa Fornero, operatrice del Progetto Neutravel, progetto di Riduzione del Danno e Limitazione dei Rischi nei contesti del divertimento notturno giovanile, che descrive l’utilità del drug checking, gli strumenti utilizzati, le tipologie di analisi delle sostanze stupefacenti ed i feedback ricevuti dalle persone che hanno usufruito del servizio.

Una delle funzioni del drug checking è quella di informare che cosa ci sia in un campione: quale sostanza/e, la presenza di uno o più adulteranti e prodotti da taglio, individuare pasticche sovradosate e diramare allerte che verranno comunicate al sistema di allerta precoce.

Di seguito alcuni siti ed alcune App che potrete utilizzare nel caso foste in un luogo dove non vi è questo servizio e aveste bisogno di sapere se il campione che avete in mano sia già stato testato.

Baonps – Be Aware On Night Pleasure Safety
– Drug checking results: http://baonps.coopalice.net/check_type/
– Drug alerts: http://baonps.coopalice.net/alert/
– Ecstasydata.com by Erowid Center&Dancesafe
https://www.ecstasydata.org/
– Danno.ch:
https://danno.ch/drug-checking
– KnowDrugs App: https://knowdrugs.app
– TripApp: http://tripapp.org/it/ ”

 

Fonti e contatti:

👉Altrestrade:

info@progetto-altrestrade.it

http://www.progetto-altrestrade.it

👉Progetto Neutravel:

progettoneutravel@gmail.com

https://coopalice.net/neutravel-2008-2015

👉Outsiders Siena:

outsidersiena@gmail.com

https://www.coopcat.it

 

GUERRA, CONFLITTI E DROGA – DARKWEB. Intervista ad Alessandro De Pascale a cura di Outsiders Siena

Da Outsiders Siena l’intervista ad Alessandro De Pascale:

“Ieri abbiamo intervistato Alessandro De Pascale, un giornalista d’inchiesta e reporter di guerra. Autore di diversi libri, è da sempre impegnato nel cercare verità che vanno oltre le versioni ufficiali. Ha lavorato per testate nazionali quali Left, Il Manifesto, Vice, La Voce delle Voci, Il Punto, Terra, La Nuova Ecologia, Il Venerdì di Repubblica.”

👉PARLIAMO DI GUERRA E CONFLITTI AL MINUTO 01:34
Per approfondire il tema:
– Il suo ultimo libro è GUERRA & DROGA:
http://www.castelvecchieditore.com/pr
– https://left.it/author/alessandro-de-
– https://www.vice.com/it/contributor/a

👉PARLIAMO DI DARKWEB AL MINUTO 14:20
Per approfondire il tema:
– https://www.sostanze.info/articolo/fa
Qua il link per il video su YouTube:
https://youtu.be/fuh8QY4yAq8
————————————————————–
👉SE VOLETE ESSERE INTERVISTATI O PROPORCI UN’INTERVISTA CHE VI POTREBBE INTERESSARVI, I NOSTRI CONTATTI SONO:
POTETE SCRIVERCI, MANDARCI AUDIO/VIDEO SU:

– FACEBOOK (Outsiders Siena)
– INSTAGRAM (outsidersiena)
– TEL E WHATSAPP: 351 171 7906
– MAIL: outsidersiena@gmail.com

Per fare due chiacchiere (anche con videochiamata) siamo reperibili DAL LUNEDÌ AL SABATO DALLE 17 ALLE 19!
Tutti noi siamo disponibili a dare info sull’emergenza Covid19 e sostanze MA se hai bisogno di un consulto particolare
– che riguarda le MTS chiama i giorni LUNEDÌ e VENERDÌ
– che riguarda le INFO SUI SERVIZI TERRITORIALI chiama i giorni MERCOLEDÌ e SABATO

se hai voglia di parlare della tua situazione emotiva (es:
pensieri/preoccupazioni da quarantena) chiama i giorni MARTEDÌ e GIOVEDÌ.”

 

RIDUZIONE DEL DANNO E COVID-19: Consigli alle persone che usano droghe

Guida di Euronpud ed Inpud.
Possiamo farlo! Le persone che usano droghe hanno già avuto a che fare con virus molto gravi. Questo opuscolo fornisce informazioni pratiche che ci aiuteranno a gestire la nostra salute e l’uso di droghe durante la pandemia di COVID-19.

Informazioni sul COVID-19 (noto anche come Coronavirus):
COVID-19 si diffonde tra le persone tramite goccioline che vengono tossite e/o respirate dal naso o dalla bocca. Il virus può anche rimanere vivo sulle superfici ed essere

Precauzioni per le persone che usano droghe:
Se fumi sostanze sarai più a rischio, ma anche l’iniezione può essere problematica. I fumatori di tabacco (o anche solo cannabis) sono più a rischio. Se hai la BPCO o altre condizioni polmonari potresti essere particolarmente vulnerabile. Da evitare:
● Goccioline con COVID-19 tossite o espirate.
● Stringere la mano e toccare le superfici contaminate.
● Maneggiare bustine trasportate nella bocca di altre persone.
● Toccarsi gli occhi, il naso e la bocca con le mani contaminate.
● Condivisione di attrezzature / accessori per inclusi canne, bong, pipe, vaporizzatori, pippotti e attrezzatura per l’iniezione.

Sintomi COVID-19:
si manifesta come un’influenza o un brutto raffreddore:
● Febbre
● Tosse
● Mancanza di respiro / difficoltà respiratoria

Prevenzione:
Igiene delle mani: ○ lavati le mani con acqua e sapone per 20 secondi (canta due volte buon compleanno) ogni volta che ritorni nel tuo spazio abitativo, usa il bagno, e apri le tue buste o tocca la tua sostanza usando l’attrezzatura. ○ Se non hai sapone e acqua, pulisci le mani con un disinfettante contenente alcool almeno al 60%. Pulire le mani con una salviettina imbevuta di alcol è altrettanto utile.
Segui una buona igiene respiratoria: ○ Copriti la bocca e il naso con il gomito piegato quando tossisci o starnutisci. ○ Utilizza un fazzoletto quando tossisci o starnutisci e buttalo subito dopo.
● Non trasportare droghe in bocca, retto o vagina.
● Non condividere droghe e attrezzatura, in particolare anche quella specifica per il fumo, lo sniffing e l’iniezione.
Continua a utilizzare gli spazi puliti: ○ Pulisci gli spazi utilizzati per l’iniezione prima e dopo l’uso con uno spray contenente candeggina o disinfettante. ○ Smaltisci in sicurezza il materiale usato, utilizza contenitori per lo smaltimento di rifiuti taglienti o una bottiglia trasparente di acqua in plastica: non riempire per più di 2/3.
Tieni le distanze: Stai a 2 metri di distanza da persone con cui non vivi e / o evita contatti.
Auto-isolamento: Se hai sintomi o vivi con qualcuno a cui è stato diagnosticato il virus o che ha sintomi, dovrai rimanere a casa per 14 giorni.

Preparare:
Aghi, siringhe e altri kit per l’iniezione: ○ Fai scorta: assicurati di avere abbastanza attrezzatura per 1-2 settimane per te e per i tuoi pari. ○ Pianifica con i tuoi servizi locali di riduzione del danno come sosterrai la fornitura di attrezzature sterili per l’iniezione.
● Metadone e buprenorfina e altre forme di terapia sostitutiva con oppioidi (OST): ○ Per prevenire l’astinenza dovuta ad un’interruzione della fornitura della sostanza, ora è il momento giusto per tornare a prendere una quantità adeguata di OST. Dovrebbe essere possibile riprendere la terapia per coloro che ritornano al trattamento e, per i nuovi pazienti, accedervi senza test delle urine o della saliva. ○ I servizi che forniscono terapia sostitutiva ( SERD) dovrebbero prescrivere quasi a tutti i pazienti più vulnerabili affidi settimanali da portare a casa. Chiedi affidi settimanali o mensili da portare a casa durante questo periodo eccezionale. ○ Assicurati di conservare il farmaco lontano dai bambini, in alto in un armadio preferibilmente in una scatola chiusa a chiave. Il metadone e la buprenorfina NON DEVONO MAI essere conservati in frigorifero. ○ Pensa a come gestire il dosaggio per tutta la settimana per assicurarti di non rimanere senza
● Gestione dell’overdose e accesso al Naloxone: ○ A causa di potenziali cambiamenti nella fornitura della sostanza, assicurati che tu e la tua comunità abbiate accesso al Naloxone. ○ Fai attenzione ai mix di farmaci ed evita di esagerare con eroina e altri oppioidi, benzodiazepine, alcool e altri antigeni durante il periodo di carenza
● Prepararsi ad una possibile interruzione di rifornimento della sostanza: ○ Sarà più difficile trafficare droghe e avere soldi per comprarle. Se te lo puoi permettere, tieni una riserva o procurati alcuni farmaci oppiacei nel caso in cui la tua scorta finisca. ○ Pianifica come gestire una disintossicazione rapida o un’astinenza completa se non puoi permetterti di accedere a droghe illecite o alcol. alcohol.

Rispetto:
● Sii paziente e grato anche se i servizi sono più lenti, limitando i numeri di accessi consentiti negli edifici in qualsiasi momento, e se il personale indossa maschere e guanti. Questo è necessario affinché i servizi si mantengano in funzione.

Autosupporto e connessione sociale \ Solidarietà:
Dai il tuo contributo : partecipa per aiutare a monitorare e gestire la situazione per le persone che usano droghe nella tua zona.
Crea una rete e condividi strategie di pianificazione e difesa con altri attivisti che usano droghe : ○ Gruppi Facebook pubblici EuroNPUD – www.facebook.com/groups/euronp

Casella di testo locale:
Sito ItaNPUD www.itanpud.org
Pagina Facebook https://www.facebook.com/ItaNPUD/

Breve resoconto (27 febbraio)

Ieri si è svolta la prima assemblea per discutere collettivamente il tema dello spaccio e dell’emarginazione nel complesso di Sant’Apollonia, specchio di una situazione diffusa in tutto il quartiere di San Lorenzo.
Eravamo tantissim* e ringraziamo nuovamente tutte e tutti per la partecipazione attiva, convinti ancor di più che momenti come questi, collettivi ed autorganizzati, con chi vive quotidianamente i luoghi e chi lavora sul campo, possano portare a strade realmente efficaci e condivise.

All’ordine del giorno: un confronto sull’incremento della marginalità sociale e le sue cause , indentificando come tali l’impoverimento/assenza di politiche sociali per lavoro, casa ed accoglienza, e politiche cittadine securitarie, la mancanza di spazi di aggregazione extracommerciali, la turistificazione sfrenata e desertificazione dei quartieri con l’allontanamento dei loro abitanti.
L’apertura di un punto di riduzione del danno e sportello di supporto psicologico nel chiostro di Sant’Apollonia, che diventi punto di riferimento nel quartiere per coloro che subiscono le conseguenze dell’emarginazione sociale, spesso legate ad alcolismo e tossicodipendenza in età sempre più precoce. Ancora di più, un luogo che possa fungere da promotore di iniziative di approfondimento sui sistemi politici che prevedono la riduzione del danno, scardinando le politiche proibizioniste.
Proprio quest’ultimo, l’antiproibizionismo è stato il terzo punto discusso, evidenziando la necessità di strappare il commercio di droghe alla mala e prendere atto del fallimento delle politiche repressive proibizioniste, con sempre più controlli nelle scuole e criminalizzazione dell’uso personale, che hanno portato a sovraffollamento carcerario e crescita della domanda.

📖A breve un documento completo dell’incontro e un calendario con i prossimi appuntamenti.
🗣Per saperne di più scrivici
Lapolveriera.spaziocomune@inventati.org

𝓣𝓡𝓐𝓟 – Storie distopiche di un futuro assente – 27 febbraio

➣ presentazione di 𝓣𝓡𝓐𝓟 – Storie distopiche di un futuro assente 𝒃𝒚 𝑼𝑭𝑷𝑻 💸 💸 💸

Il giovane autore del testo – User from PT – traccia il contesto di degrado delle metropoli meridionali degli Usa dove è nata la trap, un viaggio tra le sue manifestazioni più popolari e un’analisi sui perché siamo arrivati in pochi anni all’esplosione di un caso mondiale che ha saputo stravolgere anche la scena italiana.
In 𝓣𝓡𝓐𝓟 – Storie distopiche di un futuro assente viene descritto il percorso di radicamento sia nei grandi snodi urbani sia nelle province, per addentrarsi all’interno di una scena contraddittoria formata da creature misteriose, apparentemente interessate 𝓈𝑜𝓁𝑜 𝒶𝒾 𝓈𝑜𝓁𝒹𝒾 𝑒 𝒶 𝒸𝑜𝓂𝑒 𝒻𝒶𝓇𝓁𝒾, ma che è riuscita finalmente a spodestare la paludosa fase della retromania.

𝒮𝒾𝒶𝓂𝑜 𝒾𝓃 𝒸𝓇𝒾𝓈𝒾: 𝓈𝑒 𝓃𝑜𝓃 𝒶𝓁𝓉𝓇𝑜 𝒶𝒷𝒷𝒾𝒶𝓂𝑜 𝓉𝓇𝑜𝓋𝒶𝓉𝑜 𝓁𝒶 𝒸𝑜𝓁𝑜𝓃𝓃𝒶 𝓈𝑜𝓃𝑜𝓇𝒶 𝓅𝑒𝓇𝒻𝑒𝓉𝓉𝒶.

20:30 – 00:00 | c/o LaPolveriera SpazioComune, Via Santa Reparata, 12, Firenze

➣ ᴄʜᴇᴀᴘ ғᴏᴏᴅ﹠ᴅʀɪɴᴋ + ᴏᴘᴇɴ ﹣ᴛʀᴀᴘ﹣ ᴍɪᴄ

(っ◔◡◔)っ ♥ free entry / free smoke ♥ (っ◔◡◔)っ comprando una copia del libro da User from PT lo supporti direttamente nella sua campagna. Donazioni di trattamenti medici alternativi – sciroppi e erbe – sono ben accette.

SPACCIO ED EMARGINAZIONE IN SANT’APOLLONIA- Cosa Fare? -26 febbraio-

🔴SPACCIO ED EMARGINAZIONE IN SANT’APOLLONIA- Cosa Fare?🔴

Sant’Apollonia luogo di spaccio, Sant’Apollonia luogo di violenza, di degrado!
Sant’Apollonia luogo insicuro, sporco, tossico, Sant’Apollonia luogo di abbandono!

Questo è il modo in cui viene visto e raccontato il loggiato di Sant’Apollonia, dove si trovano la mensa universitaria ed i locali della Polveriera SpazioComune. Le rare volte in cui le istituzioni hanno risposto a tutto questo, lo hanno fatto invocando peggior securitarismo: retate della polizia, guardie giurate onnipresenti (e nullafacenti), nuove installazioni di telecamere sono i mezzi attraverso
cui fomentano le paure degli abitati del quartiere e della città, degli studenti e dei lavoratori del complesso.

Ma ti vogliamo fare una domanda: che cosa hanno risolto questi provvedimenti?
Ci vogliamo davvero illudere che la soluzione sia la militarizzazione della zona?

La nostra esperienza ci ha fatto toccare con mano che è proprio il contrario: qui, nel loggiato di sant’Apollonia, le grandi retate nel quartiere hanno comportato solo una maggiore emarginazione e l’inasprimento dei problemi, aumentando paura e diffidenza. La Polveriera si è trovata negli anni a convivere con il disagio, lo spaccio, la violenza e la sopraffazione. E la risposta è sempre stata il proporre attività culturali, politiche e sociali, sportive ed artistiche. Soprattutto risponde attraverso un impegno quotidiano e duraturo, che non è guidato da campagne elettorali ma da rapporti umani, dal vivere il quartiere, dal vedere persone e non problemi, dal cercare soluzioni e non applausi.

Invece di telecamere e guardie chiediamo la collaborazione di organizzazioni dotate di personale qualificato e strumenti necessari ad affrontare i drammi che molti giovani, alcuni giovanissimi, vivono nell’emarginazione e nell’abbandono. Vogliamo interventi atti a ridurre le possibili conseguenze dannose del consumo di sostanze, contro l’abbandono scolastico, vogliamo energie e risorse dedicate al territorio, non galera e criminalizzazione.

Abbiamo fiducia che la liberalizzazione e depenalizzazione delle sostanze siano il primo imprescindibile passo in direzione di una società più civile e inclusiva, dove i problemi legati alla marginalizzazione si affrontano insieme e non nascondono sotto il tappeto.

Se vivi questa situazione e vorresti reagire in qualche modo non delegare, non chiedere più controllo, ma vieni a discuterne insieme a noi.

👉Ti invitiamo all’incontro organizzato il 26 febbraio alle ore 18.00 nei locali al primo piano del chiostro di Sant’Apollonia.

🗣Saranno presenti:
– La Polveriera Spazio Comune
– Tommaso Fattori, consigliere regionale – – Giorgio Ridolfi, consigliere di quartiere1
– I responsabili di CAT Cooperativa Sociale – Giulia Morigoni, psicologa
– Diletta Vecchiarelli, operatrice